Translate

giovedì 16 febbraio 2017

Ireland at Venice





Ireland at Venice, the national representation of Ireland at the Venice Biennale, will present Jesse Jones in 2017. Jones will consider the national pavilion as the site of an alternative Law. With a practice that is grounded in film and performance, Jones will create an artwork she describes as a ‘bewitching’ of the judicial system.

Tremble Tremble will be presented in the Arsenale of La Biennale di Venezia from May – November 2017, with Commisisoner and Curator, Tessa Giblin. Its title is inspired by the 1970s Italian wages for housework movement, during which women chanted “Tremate, tremate, le streghe sono tornate! (Tremble, tremble, the witches have returned!)”. Jones’ new work emerges from a rising social movement in Ireland which calls for a transformation of the historic relationship between the church and the state. In this time of change, Jones proposes the return of the witch as a feminist archetype and disrupter who has the potential to transform reality. Tremble Tremble imagines a different legal order, one in which the multitude are bought together in a symbolic, gigantic body, to proclaim a new law, that of In Utera Gigantae.

Based in Dublin, Jones has been researching the ways in which the law transmits memory between generations and over time. Her research weaves between an archeological dig of a 3.5 million year old female specimen, to the suppressed voices of the witch trials of the 16th century Europe, the symphysiotomy trials, and abortion legislation in Ireland today. The new world order to be found in Tremble Tremble churns testimony, published statements and new lyrics into a towering bodily incantation. Jones is collaborating with theatre artist Olwen Fouéré, and sound artist Susan Stenger, who are together creating an artwork that extends across the pavilion as an expanded form of cinema.

A book will be published in English and Italian, featuring writing by Silvia Federici, Tina Kinsella, Lisa Godson, and Tessa Giblin. Designed by Åbäke, with photography by Ros Kavanagh, Tremble Tremble / Tremate Tremate is co-published by Mousse Publishing and Project Arts Centre.

Ireland at Venice is an initiative of Culture Ireland in partnership with the Arts Council. It is produced and supported by Project Arts Centre, Dublin, proudly sponsored by Dublin Port Company, with international partner – LASALLE College of the Arts, Singapore and production partner – the Institute of Art, Design and Technology, Dún Laoghaire.

Join in the conversation with hashtag #irelandatvenice

mercoledì 15 febbraio 2017

Zai Kuning at Singapore



Multidisciplinary artist Zai Kuning will represent Singapore at the 2017 Venice Biennale from 13 May to 26 November 2017, as announced by the National Arts Council, Singapore. Dapunta Hyang: Transmission of Knowledge is a culmination of over 20 years of Zai’s research on Malay culture and history in Southeast Asia.  Having spent more than a decade with, and creating work on the orang laut (sea people) of the Riau Archipelago – the pre-nation and pre-colonial inhabitants of both island and sea in the region – Zai’s experiences have significantly fed into his broader inquiry on identity.  He has come to intimately know the harsh conditions in which they live: their customs, practices and beliefs; and as a people marginalised and discriminated against.

The exhibition for the Biennale builds upon a recent series that takes Dapunta Hyang Sri Jayanasa, the first Maharaja of the early kingdom of Śrīvijaya, as its vantage point. The success and influence of the empire is captured within Zai’s work through the symbol of the voyage, which is central to the exhibition.  Dapunta Hyang: Transmission of Knowledge is thus a starting point in which to engage with this history and knowledge, going back in time to the seventh century.  Through this, we can gain a better understanding of what and who we are, and the actions and even accidents that brought us here.

As the first artist to revive the mystical story of Dapunta Hyang, Zai calls forth the grandeur and sheer force of a maritime world that has been cast in darkness for centuries.  The project is not a presentation of history through material and object, nor is it about ideology or politics – it is instead, about a sense of fellowship and solidarity that arises from understanding our history and knowing who we are. 
Viewers will have the opportunity to reflect upon elements that the work combines: a ship made of rattan, strings and wax, carrying within its hull ghosts of the past, even as it unloads its sealed books in the present. On a facing wall, running parallel to the ship’s belly, photographic portraits of living mak yong performers will hang. Mak yong – a pre-Islamic operatic tradition among fisherman that was once widespread across Dapunta Hyang’s lands – is on the brink of disappearing, sustained only by a few remaining masters. In the background, the audience will hear an acoustic recording of the faint voice of a mak yong master, speaking a language few still understand. 
Through the synthesis of Dapunta Hyang, mak yong and orang laut, Zai communicates the urgent need to resurface questions on the transmission of identity, culture and history in Southeast Asia.
###

For more information, interview opportunities and media enquiries, please contact:
About the Artist
Zai Kuning
Born in Singapore, 1964, Lives and works in Singapore

Commissioner
Paul Tan, National Arts Council, Singapore

The National Arts Council champions the arts in Singapore. By nurturing creative excellence and supporting broad audience engagement, we want to develop a distinctive global city for the arts. With a nod to tradition and an eye to the future, we cultivate accomplished artists and vibrant companies. Our support for the arts is comprehensive – from grants and partnerships to industry facilitation and arts housing. The Council welcomes greater private and corporate giving to and through the arts so that together we can make the arts an integral part of everyone’s lives. For more information on the Council’s mission and plans, please visit www.nac.gov.sg

Supported by
Ministry of Culture, Community and Youth, Singapore

Disclaimer: This email and any files transmitted with it are confidential and intended solely for the use of the individual or entity to whom they are addressed. If you are not the intended recipient, you are hereby notified that any use or dissemination of this communication is strictly prohibited. If you have received this email in error, please notify us immediately, then delete this email. This notice is issued by Brunswick Group LLP. Brunswick Group LLP is a limited liability partnership registered in England and Wales with registered number OC306588 and registered office at 16 Lincoln’s Inn Fields, London, WC2A 3ED, United Kingdom.

lunedì 13 febbraio 2017

Elenco dei paesi partecipanti

ALBANIA
Occurrence in present tense
Commissioner: Minister of Culture, Mrs. Mirela Kumbaro. Curator: Vanessa Joan Müller.
Exhibitor: Leonard Qylafi. Venue: Arsenale
 
ANDORRA
MURMURI
Commissioner: Miriam Ambatlle. Curators: Ivan Sansa, Javier Balmaseda. Exhibitor: Eve Ariza.
Venue: Palazzo Ca’ Capello Memmo (Santa Maria della Pietà)
 
ANGOLA
Magnetic Memory / Historical Resonance
Commissioner: Minister of Culture of Angola, Dr. Carolina Cerqueira. Curators: José António Oliveira, Maria da Silva de Oliveira e Silva, Paulo Kussy Correia Fernandes.
Exhibitor: José António Oliveira "António Ole".
 
ANTIGUA AND BARBUDA ***
FRANK WALTER, The Last Universal Man
Commissioner: Melville Richardson. Curator: Barbara Paca. Exhibitor: Frank Walter.
Venue: Centro Culturale Don Orione Artigianelli, Zattere Dorsoduro, 909/A
 
ARGENTINA
The horse problem
Commissioner: Mauricio Wainrot. Curator: Andrés Duprat. Exhibitor: Claudia Fontes.
Venue: Arsenale
 
ARMENIA (Republic of)
«Fiamma inextinguible», «The panters in my blossom garden», «Border no Border»
Commissioner: Svetlana Sahakyan. Curators: Bruno Corà, Demetrio Paparoni, Giorgio Grasso. Exhibitors: Jean Boghossian, Rafael Megall, Miro Persolja.
Venue: Collegio Armeno Moorat-Raphael (Palazzo Zenobio, Dorso­duro 2596), Chiesa di Santa Croce degli Armeni (Calle dei Armeni, San Marco 965/A)
 
AUSTRALIA
My Horizon
Commissioner: Naomi Milgrom AO. Curator: Natalie King. Exhibitor: Tracey Moffatt. Venue: Giardini
 
AUSTRIA
Brigitte Kowanz   Erwin Wurm
Commissioner/Curator: Christa Steinle. Exhibitors: Brigitte Kowanz and Erwin Wurm Venue: Giardini
 
AZERBAIJAN (Republic of )
Commissioner: Ambasciatore Mammad Ahmadzada.
Venue: Palazzo Lezze, Campo Santo Stefano, San Marco 2949
 
BELARUS (Republic of)
Commissioner: Sharangovich Natalya, National Center of Contemporary Arts.Curator: Roman Zaslonov. Exhibitor: Roman  Zaslonov, Viktar Labkovich, Sergey Talybov. Venue: Venezia, Fondamenta San Giuseppe, Castello 925
 
BELGIUM
Commissioner: Sven Gatz, Flemish Minister for Culture, Media, Youth & Brussels. Curator: Eva Wittocx. Exhibitor: Dirk Braeckman. Venue: Giardini
 
BOLIVIA
Essence
Commissioner/Curator: José Bedoya Sáenz. Curator: José Bedoya Sáenz,Juan Fabbri, Gabriele RomeoExhibitors: Sol Mateo, Jannis Markopoulos and José Ballivián.
 
BOSNIA and HERZEGOVINA
Commissario: Sara Vujkovic, Director of the Museum of Contemporary Art of Republic of Srpska.
 
BRAZIL
Commissioner: Fundação Bienal de São Paulo. President: João Carlos de Figueiredo Ferraz.
Curator: Jochen Volz. Exhibitor: Cinthia Marcelle. Venue: Giardini
 
CANADA
Commissioner: National Gallery of Canada. Curators: Kitty Scott; Carol and Morton Rapp Curator of Modern and Contemporary Art, Art Gallery of Ontario. Exhibitor: Geoffrey Farmer. Venue: Giardini
 
CHILE
Werken
Commissioner: Consejo Nacional de la Cultura y las Artes, Chile. Curator: Ticio Escobar.
Exhibitor: Bernardo Oyarzun. Venue: Arsenale
 
CHINA (People’s Republic of)
Continuum-Generation by Generation
Commissioner: China Arts and Entertainment Group.
Curator:Qiu Zhijie, Exhibitors: Tang Nannan, Wu Jian’an, Wang Tianwen, Yao Huifen.
Venue: Arsenale
 
CROATIA
Horizon of Expectations
Commissioner: Ministry of Culture. Curator: Branka Bencic. Exhibitors: Tina Gverovic, Marko Tadic.
Venue: Arsenale
 
CUBA
Tiempos de la intuición….
Commissioner: Jorge Fernández Torres. Curator: José Manuel Noceda. Exhibitors: Abel Barroso, Iván Capote, Roberto Diago, Roberto Fabelo, José Manuel Fors, Aimée García, Reynier Leyva Novo, Meira Marrero & José Ángel Toirac, Carlos Martiel, René Peña, Mabel Poblet, Wilfredo Prieto, Esterio Segura, José Eduardo Yaque. Venue: Palazzo Loredan
 
CYPRUS (Republic of)
THE FUTURE OF COLOUR
Commissioner: Louli Michaelidou. Curator: Jan Verwoert. Exhibitor: Polys Peslikas.
Venue: Associazione Culturale Spiazzi, Castello 3865
 
CZECH and SLOVAK (Republic)
Swan Song: Now
Commissioner: Monika Palcova. Curator: Lucia Gregorova Stach. Exhibitor: Jana Zelibska.
Venue: Giardini
 
DENMARK
INFLUENZA – revisioning darkness
Commissioner: The Danish Arts Foundation, Committee for Visual Arts Project Funding: Gitte Ørskou (Chair), Lilibeth Cuenca Rasmussen, Bodil Nielsen and Jacob Tækker. 
Exhibitor: Kirstine Roepstorff. Venue: Giardini


EGYPT
The Mountain
Commissioner/Exhibitor: Moataz Mohamed Nasr Eldin. Curator: Ministry of Culture. Venue: Giardini
 
ESTONIA
If Only You Could See What I've Seen with Your Eyes
Commissioner: Maria Arusoo. Curator: Kati Ilves. Exhibitor: Katja Novitskova.
Venue: Palazzo Malipiero (2nd floor), San Samuele, San Marco 3199
 
FINLAND (Pavilion Alvar Aalto)
The Aalto Natives
Commissioner: Raija Koli, Frame Contemporary Art Finland. Curator: Xander Karskens.
Exhibitors: Erkka Nissinen and Nathaniel Mellors. Venue: Giardini
 
FRANCE
Studio Venezia
Commissioner: Institut français, with Ministère de la Culture et de la Communication.
Curators: Lionel Bovier and Christian Marclay. Exhibitor: Xavier Veilhan. Venue: Giardini
 
GEORGIA
Living Dog Among Dead Lions
Commissioner: Ana Riaboshenko, on behalf of the Ministry of Culture and Monument Protection of Georgia. Curator: Julian Heynen. Exhibitor: Vajiko Chachkhiani. Venue: Arsenale
 
GERMANY
Anne Imhof / New production for the German Pavilion
Commissioner: ifa (Institut für Auslandsbeziehungen) on behalf of the Federal Foreign Office. Curator: Susanne Pfeffer. Exhibitor: Anne Imhof. Venue: Giardini
 
GREAT BRITAIN
Commissioner: Emma Dexter. Curators: Harriet Cooper, Delphine Allier.
Exhibitor: Phyllida Barlow. Venue: Giardini
 
GREECE
Laboratory of Dilemmas
Commissioner: Katerina Koskina, Director of the National Museum of Contemporary Art, Athens (EMST). Curator: Orestis Andreadakis. Exhibitor: George Drivas. Venue: Giardini
 
GRENADA
The Bridge
Commissioner: Ministry of Culture, Susan Mains. Curator: Omar Donia.
Exhibitors: Jason de Caires Taylor, Asher Mains, Milton Williams, Alexandre Murucci, Khaled Hafez, Rashid Al Kahlifa and Mahmoud Obaidi. Venue: 417 Fondamenta Zattere, Dorsoduro  
 
GUATEMALA
La Marge
Commissioner: José Luis Chea Urruela, Ministro della Cultura del Guatemala.
Curator: Daniele Radini Tedeschi. Exhibitors: Cesar Barrios, Lourdes de la Riva (Maria De Lourdes De La Riva Gutierrez), Arturo Monroy, Andrea Prandi, Erminio Tansini, Elsie Wunderlich, El círculo mágico. Venue: Palazzo Albrizzi -Capello, Cannaregio 4118
 
HUNGARY
Peace on Earth
Commissioner: Julia Fabényi. Curator: Zsolt Petrányi. Exhibitor: Gyula Várnai. Venue: Giardini

ICELAND
Out of Control in Venice
Commissioner: Eiríkur Thorláksson. Curator: Stefanie Böttcher. Exhibitor: Egill Sæbjörnsson.
Venue: Spazio Punch, Giudecca 800/o
 
INDONESIA
1001 Martian Homes
Commissioner: Agency for Creative Economy/Badan Ekonomi Kreatif (BEKRAF): Ricky Joseph Pesik, Melani W. Setiawan, Amalia P. Wirjono, Diaz Parzada, Enin Supriyanto.
Curator: Agung Hujatnikajennong. Exhibitor: Tintin Wulia. Venue: Arsenale
 
IRAQ
Archaic
Commissioner: Ruya Foundation. Curators: Tamara Chalabi and Paolo Colombo.
Exhibitors: Antiquities for the Iraq Museum, Francis Alys, Jewad Selim, Shakir Hassan al-Said, Sadik alFraiji, Sherko Abbas, Sakar Sleiman, Nadine Hattom, Luay Fadhil, Ali Arkady.
Venue: Palazzo Cavalli Franchetti, 3rd floor, San Marco 2847
 
IRELAND
Tremble Tremble (Tremate Tremate)
Commissioner/Curator: Tessa Giblin, Director Talbot Rice Gallery, University of Edinburgh. Exhibitor: Jesse Jones. Venue: Arsenale
 
ISRAEL
Sun Stand Still
Commissioners: Michael (Miki) Gov, Arad Turgeman. Curator: Tami Katz-Freiman.
Exhibitor: Gal Weinstein. Venue: Giardini
 
ITALY
Commissioner: Federica Galloni, Direttore Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Curator: Cecilia Alemani. Exhibitors: Giorgio Andreotta Calò, Roberto Cuoghi and Adelita Husni-Bey.
Venue: Tese delle Vergini, Arsenale
 
IVORY COAST
Commissioner: Yacouba Konate. Curator: Massimo Scaringella. Exhibitors: Ouattara Aboudramane dit Wats, Jem’s Kokobi, Joana Choumali, Silue Kagnedjatou Joachim, Raimondo Galeano.
 
JAPAN
Turned Upside Down, It's a Forest
Commissioner: The Japan Foundation. Curator: Meruro Washida. Exhibitor: Takahiro Iwasaki.
Venue: Giardini
 
KAZAKHSTAN ***
Commissioner: Darkhan Myngbay Director National Museum of the Republic of Kazakhstan.
 
KENYA
Another Country
Commissioner: Kiprop Lagat. Curator: Jimmy Ogonga. Exhibitors: Richard Kimathi, Arlene Wandera, Peterson Kamwathi, Paul Onditi & Ingrid Mwangi and Robert Hutter.
 
KIRIBATI ***
ARS LONGA, VITA BREVIS! / SINKING ISLANDS, UNSINKABLE ART
Commissioner: Ministry of Internal Affairs, Eera Teakai Baraniko. Curators: Pelea Tehumu, Nina Tepes. Exhibitors: Performance Group Kairaken Betio, Teroloang Borouea, Neneia Takoikoi, Tineta Timirau, TeetiAaloa, Kenneth Ioane, Kaumai Kaoma, Runita Rabwaa, Obeta Taia, Tiribo Kobaua, Tamuera Tebebe, Rairauea Rue, Teuea Kabunare, Tokintekai Ekentetake, Katanuti Francis, Mikaere Tebwebwe, Terita Itinikarawa Kaeua Kobaua, Raatu Tiuteke, Kaeriti Baanga, Ioanna Francis, Temarewe Banaan Aanamaria Toom, Einako Temewi, Nimei Itinikarawa, Teniteiti Mikaere, Aanibo Bwatanita, Arin Tikiraua. Visual Artist; Daniela Danica Tepes. Performance Group Ngaon Nareau; Teata Tetoki, Raakai Ianibata, Taorobwa Bakatokia, Tekaei Kaairo, Nabiri Kaaraiti, Abetena Itaaka, Bwobwaka Bwebwere. 
Venue: European Cultural Centre, Palazzo Bembo, Riva del Carbon 4793–4785


KOREA (Republic of) 
Counterbalance: The Stone and the Mountain
Commissioner: Arts Council Korea. Curator: Daehyung Lee. Exhibitors: Cody Choi, Lee Wan.
Venue: Giardini
 
KOSOVO (Republic of) 
LOST AND FOUND
Commissioner: Valon Ibraj. Curator: Arta Agani. Exhibitor: Sislej Xhafa. Venue: Arsenale
 
LATVIA
What Can Go Wrong
Commissioner: Daiga Rudzate. Curator: Inga Šteimane. Exhibitor: Mikelis Fišers. Venue: Arsenale
 
LEBANON
ŠamaŠ
Commissioner: Nouhad Younes. Curator: Emmanuel Daydé. Exhibitor: Zad Moultaka.
Venue: Arsenale Nord
 
LITHUANIA
R
Commissioner: Kestutis Kuizinas, Contemporary Art Centre, Vilnius. Curators: Ula Tornau, Asta Vaiciulyte, Contemporary Art Centre, Vilnius. Exhibitor: Žilvinas Landzbergas.
Venue: Scuola San Pasquale at San Francesco della Vigna, Castello 2786
 
LUXEMBOURG (Grand Duchy of)
Thank you so much for the flowers
Commissioner: Ministère de la Culture. Curator: Kevin Muhlen - director of Casino Luxembourg – Forum d’art contemporain. Exhibitor: Mike Bourscheid.
Venue: Ca’ del Duca 3052 Corte del Duca Sforza, San Marco
 
MACEDONIA (Former Yugoslav Republic of)
Red Carnival
Commissioner: Nata Keckarovska. Curator: Branislav Sarkanjac. Exhibitor: Tome Adzievski.
 
MALTA
HOMO MELITENSIS - An Incomplete Inventory in 19 Chapters
Commissioner: Arts Council Malta. Curators: Raphael Vella and Bettina Hutschek.
Exhibitors: Adrian Abela, John Paul Azzopardi, Aaron Bezzina, Pia Borg, Gilbert Calleja, Austin Camilleri, Roxman Gatt, David Pisani, Karine Rougier, Joe Sacco, Teresa Sciberras, Darren Tanti and Maurice Tanti Burlo’ and artefacts from Heritage Malta’s National collection, Ghaqda tal-Pawlini, private collections and various archives. Venue: Arsenale
 
MEXICO
The life in the folds
Commissioner: Gabriela Gil Verenzuela. Curator: Pablo Leon de la Barra. Exhibitor: Carlos Amorales.
Venue: Arsenale
 
MONGOLIA
Lost in Tngri (Lost in Heaven)
Commissioner: Munkh-Orgil Tsend, Minister of Foreign Affairs. Curator:  Dalkh-Ochir Yondonjunai. Exhibitors: Chimeddorj Shagdarjav, Enkhtaivan Ochirbat, Munkhbolor Ganbold, Bolortuvshin Jargalsaikhan, Davaajargal Tsaschikher. Venue: Osservatorio, Riva Sette Martiri
 
MONTENEGRO
COVJEK  UOMO HUMAN
Commissioner: Nenad Šoškic, Contemporary Art Center of Montengro. Curator: Žana Filipovic.
Exhibitor: Ivana Radovanovic and Adin Rastoder. Venue: Palazzo Malipiero (1st floor), San Marco 3078-3079/A, Ramo Malipiero 
 
NETHERLANDS (The)
Cinema Olanda
Commissioner: Mondriaan Fund. Curator: Lucy Cotte. Exhibitor: Wendelien Van Oldenborgh.
Venue: Giardini
 
NIGERIA***
Commissioner: Godwin Obaseki. Curator: Adenrele Sonariwo. Exhibitor: Peju Alatise, Victor Ehikhamenor, Quddus Onikeku, Wana Udobang
Venue: Via Garibaldi 1814 Art Space
 
NEW ZEALAND
Lisa Reihana: Emissaries
Commissioner: Alastair Carruthers. Curator: Rhana Devenport. Exhibitor: Lisa Reihana.
Venue: Arsenale
 
NORDIC COUNTRIES (FINLAND - NORWAY - SWEDEN)
Mirrored
Commissioner: Ann-Sofi Noring, Moderna Museet. Curator: Mats Stjernstedt.
Exhibitors: Siri Auerdal, Nina Canell, Charlotte Johannesson, Jumana Manna, Pasi “Sleeping” Myllimäki and Mika Taanila. Venue: Giardini
 
PERU
Land of Tomorrow
Commissioner: Armando Andrade de Lucio. Curator: Rodrigo Quijano. Exhibitor: Juan Javier Salazar. Venue: Arsenale
 
PHILIPPINES
The Spectre of Comparison
Commissioner: Virgilio S. Almario Chairman, National Commission for Culture and the Arts (NCCA). Curator: Joselina Cruz. Exhibitors: Lani Maestro and Manuel Ocampo. Venue: Arsenale
 
POLAND
Little Review
Commissioner: Hanna Wroblewska. Curator: Barbara Piwowarska. Exhibitor: Sharon Lockhart. 
Venue: Giardini
 
PORTUGAL
Medida Incerta | Uncertain Mesure
Commissioner: Paula Varanda, Direzione Generale delle Arti. Curator: João Pinharanda.
Exhibitor: José Pedro Croft. Venue: Giudecca

ROMANIA
GETA BRATESCU - APPARITIONS
Commissioner: Attila Kim. Curator: Magda Radu. Exhibitor: Geta Bratescu. Venue: Giardini and New Gallery of the Romanian Institute for Culture and Humanistic Research (Campo Santa Fosca, Palazzo Correr, Cannaregio 2214)
 
RUSSIA
Theatrum Orbis
Commissioner/Curator: Semyon Mikhailovsky. Exhibitors: Grisha Bruskin, Recycle Group, Sasha Pirogova. Venue: Giardini
 
SAN MARINO (Republic of)
Commissioner: Paolo Rondelli, Direttore Istituti Culturali della Repubblica di San MarinoCurator: Vincenzo Sanfo
 
SERBIA
ENCLAVIA - Painting, consequence of this kind of life
Commissioner: Slobodan Nakarada. Curator: Nikola Šuica. Exhibitors: Vladislav Šcepanovic,
Milena Dragicevic, Dragan Zdravkovic. Venue: Giardini
 
SEYCHELLES (Republic of)
Commissioner:  Benjamin Rose, Principal Secretary for Culture. Curator: Martin Kennedy.
 
SINGAPORE
Dapunta Hyang: Transmission of Knowledge
Commissioner: Paul Tan, Covering CEO, National Arts Council Singapore. Exhibitor: Zai Kuning. Venue: Arsenale
 
SLOVENIA (Republic of)
Newsreel 63
Commissioner: Zdenka Badovinac, Modern Gallery. Curator: Andreja Hribernik. Exhibitor: Nika Autor. Venue: Arsenale
 
SPAIN
“Ciudad de bolsillo” (“Pocket city”)
Commissioner: AECID, Ministero Affari Esteri. Curator: Manuel Segade. Exhibitor: Jordi Colomer. Venue: Giardini
 
SOUTH AFRICA (Republic of)
Candice Breitz and Mohau Modisakeng
Commissioner: Titi Nxumalo, Console Generale. Curators: Lucy MacGarry and Musha Neluheni. Exhibitors: Candice Breitz and Mohau Modisakeng. Venue: Arsenale
 
SWITZERLAND
Women of Venice
Commissioners: Sandi Paucic and Marianne Burki, Swiss Arts Council Pro Helvetia. Curator: Philipp Kaiser. Exhibitors: Teresa Hubbard / Alexander Birchler and Carol Bove. Venue: Giardini
 
SYRIAN ARAB (Republic)
Everybody Admires Palmyra’s Greatness
Commissioner/Curator: Emad Kashout. Venue: Isola di San Servolo
 
THAILAND
Krung Thep Bangkok
Commissioner: Vimolluck  Chuchat, Director - General of Office of Contemporary Art and Culture, Ministry of Culture. Curator: Numthong  Sae Tang. Exhibitor: Somboon  Hormtientong. Venue: Galleria Bar Paradiso 1260, Castello
 
TURKEY
Çin
Commissioner: Istanbul Foundation for Culture and Arts (IKSV). Exhibitor: Cevdet Erek. Venue: Arsenale
 
TUVALU
Climate Canary
Commissioner: Taukelina Finikaso, Minister of Foreign Affairs, Trade, Tourism, Environment and Labour. Exhibitor: Vincent J.F. Huang. Venue: Arsenale
 
UKRAINE
Parliament
Commissioner: Svitlana Fomenko, First Deputy Minister of Culture. Curators: Peter Doroshenko, Lilia Kudelia. Exhibitor: Boris Mikhailov. Venue: Studio Cannaregio, Cannaregio 1345/D
 
UNITED ARAB EMIRATES
Rock, Paper, Scissors: Positions in Play
Commissioner: The Salama bint Hamdan Al Nahyan Foundation. Curator: Hammad Nasar. Exhibitors: Nujoom Alghanem, Sara Al Haddad, Vikram Divecha, Lantian Xie, Mohamed Yousif. Venue: Arsenale
 
UNITED STATES OF AMERICA
Tomorrow is Another Day
Commissioners: Christopher Bedford, Dorothy Wagner Wallis Director, The Baltimore Museum of Art, and Adjunct Professor of the Practice in Fine Arts, Brandeis University. Curators: Christopher Bedford and Katy Siegel, Senior Programming and Research Curator, The Baltimore Museum of Art. Exhibitor: Mark Bradford. Venue: Giardini and San Polo 2559/A (Fondamenta dei Frari)
 
URUGUAY
The law of the funnel
Commissioner: Alejandro Denes. Curator: Gabriel Peluffo Linari. Exhibitor: Mario Sagradini.
Venue: Giardini
 
VENEZUELA (Bolivarian Republic of)
Formas escapándose del marco
Commissioner: Luis Carlos Calzadilla Pérez, Curator: Morella Jurado Capecchi.
Exhibitor: Juan Alberto Calzadilla Álvarez. Venue: Giardini
 
ZIMBABWE (Republic of)
Deconstructing Boundaries: Exploring Ideas of Belonging

Commissioner: Doreen Sibanda. Curator: Raphael Chikukwa. Exhibitors: Sylvester Mubayi, Charles Bhebe, Dana Whabira and Admire Kamudzengerere. Venue: Santa Maria della Pietà

domenica 12 febbraio 2017

Reza Aramesh per l'Iran



L'artista Reza Aramesh sarà proposto nel padiglione dell'Iran. 

Reza Aramesh was born in Iran, and has lived abroad since he was a teenager. He completed an MA in Fine Art from Goldsmiths University, London in 1997. He has exhibited worldwide including UK, France, China, USA, Dubai and Israel. He has orchestrated a number of performances and exhibitions in established institutions including the Barbican Centre, Tate Britain and ICA, London. Other projects have been staged in public squares, night clubs and industrial warehouses. (info from http://www.leilahellergallery.com ) 

Moataz Mohamed Nasr Eldin per l'Egitto



Per l'Egitto ci sarà l'artista Moataz Mohamed Nasr Eldin con un progetto intitolato "The Mountain". 

Moataz Nasr was born in 1961 in Alexandria (Egypt). He lives and works in Cairo. After studying economics, he decided to change direction and take a studio in Old Cairo. This self-taught artist gained local recognition marked by many prizes before breaking into the international art scene in 2001, notably winning the Grand Prix at the 8th International Cairo Biennial. Since, he has participated in large international gatherings like the Venice, Seoul, Sao Paulo, Bogotà biennials and exhibited in prestigious contemporary art venues. Today he is considered one of the greatest representatives of pan-Arab contemporary art. (info from http://www.leilahellergallery.com )

Malta torna alla Biennale

Malta, dopo 17 anni, ritorna alla Biennale con un progetto artistico curato da Raphael Vella e Bettina Hutschek dal titolo “Homo Melitensis: An incomplete inventory in 19 chapters”, ne da notizia il sito di https://news.artnet.com


mercoledì 8 febbraio 2017

Viva l'Arte Viva elenco degli artisti

Ecco l'elenco dei 120 artisti selezionati per questa nuova edizione della Biennale



1. ADER, Bas Jan
Nato nel 1942 in Olanda, scomparso dal 1975

2. AL SAADI, Abdullah
Nato nel 1967 negli Emirati Arabi Uniti, vive e lavora a Khorfakkan

3. ALADAG, Nevin
Nata nel 1972 in Turchia, vive e lavora a Berlino

4. ANTUNES, Leonor
Nata nel 1972 in Portogallo, vive e lavora a Berlino

5. ARAEEN, Rasheed
Nato nel 1935 in Pakistan, vive e lavora a Londra

6. ARANCIO, Salvatore
Nato nel 1974 in Italia, vive e lavora a Londra

7. ATIKU, Jelili
Nato nel 1968 in Nigeria, vive e lavora a Lagos

8. ATLAS, Charles
Nato nel 1949 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

9. ATTIA, Kader
Nato nel 1970 in Francia, vive e lavora a Berlino e a Parigi

10. ÁVILA FORERO, Marcos
Nato nel 1983 in Francia, vive e lavora a Parigi e a Bogotà

11. BANERJEE, Rina
Nata nel 1963 in India, vive e lavora a New York

12. BEUTLER, Michael
Nato nel 1976 in Germania, vive e lavora a Berlino

13. BINION, McArthur
Nato nel 1946 negli Stati Uniti, vive e lavora a Chicago

14. BLACK, Karla
Nata nel 1972 nel Regno Unito, vive e lavora a Glasgow

15. BLANK, Irma
Nata nel 1934 in Germania, vive e lavora a Milano

16. BLAZY, Michel
Nato nel 1966 nel Principato di Monaco, vive e lavora a Parigi

17. BRUSCKY, Paulo
Nato nel 1949 in Brasile, vive e lavora a Recife

18. BUCHER, Heidi
Nata nel 1926 – morta nel 1993 in Svizzera

19. CALAND, Huguette
Nata nel 1931 Libano, vive e lavora a Los Angeles

20. CHARRIÈRE, Julian
Nato nel 1987 in Svizzera, vive e lavora a Berlino

21. CIACCIOFERA, Michele
Nato nel 1969 In Italia, vive e lavora a Parigi

22. CORDIANO, Martín
Nato nel 1975 in Argentina, vive e lavora a Londra

23. CSÖRGO, Attila
Nato nel 1965 in Ungheria, vive e lavora a Bialystok

24. CURNIER JARDIN, Pauline
Nata nel 1980 in Francia, vive e lavora ad Amsterdam

25. DANZ, Mariechen
Nata nel 1980 in Irlanda, vive e lavora a Berlino

26. DEKYNDT, Edith
Nata nel 1960 in Belgio, vive e lavora a Berlino

27. DÍAZ MORALES, Sebastián
Nato nel 1975 in Argentina, vive e lavora ad Amsterdam

28. DOWNEY, Juan
Nato nel 1940 in Cile – morto nel 1993 negli Stati Uniti

29. ELIASSON, Olafur
Nato nel 1967 in Danimarca, vive e lavora a Copenaghen e a Berlino

30. ENGSTED, Søren
Nato nel 1974 in Danimarca, vive e lavora a Copenaghen

31. FIŠKIN, Vadim
Nato nel 1965 in Russia, vive e lavora a Lubiana

32. GARCÍA URIBURU, Nicolás
1937 – 2016, Argentina

33. GENG, Jianyi
Nato nel 1962 in Cina, vive e lavora a Hangzhou

34. GILLIAM, Sam
Nato nel 1933 negli Stati Uniti, vive e lavora a Washington

35. GRIFFA, Giorgio
Nato nel 1936 in Italia, vive e lavora a Torino

36. GUAN, Xiao
Nata nel 1983 in Cina, vive e lavora a Pechino

37. GUARNERI, Riccardo
Nato nel 1933 in Italia, vive e lavora a Firenze

38. GUTIÉRREZ, Cynthia
Nata nel 1978 in Messico, vive e lavora a Guadalajara

39. HAINS, Raymond
1926 – 2005, Francia

40. HAJAS, Tibor
1946 – 1980, Ungheria

41. HALILAJ, Petrit
Nato nel 1986 in Kosovo, vive e lavora a Berlino

42. HALPRIN, Anna
Nata nel 1920 negli Stati Uniti, vive e lavora a Kentfield

43. HAO, Liang
Nato nel 1983 in Cina, vive e lavora a Pechino

44. HERÁCLITO, Ayrson
Nato nel 1968 in Brasile, vive e lavora a Salvador

45. HICKS, Sheila
Nata nel 1934 negli Stati Uniti, vive e lavora a Parigi

46. HOPE, Andy
Nato nel 1930 in Germania, vive e lavora a Berlino

47. KASPER, Dawn
Nata nel 1977 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

48. KHAN, Hassan
Nato nel 1975 nel Regno Unito, vive e lavora a Il Cairo

49. KIM, Sung Hwan
Nato nel 1975 in Corea, vive e lavora a New York

50. KONATÉ, Abdoulaye
Nato nel 1953 nel Mali, vive e lavora a Bamako

51. KORINA, Irina
Nata nel 1977 in Russia, vive e lavora a Mosca

52. KWADE, Alicja
Nata nel 1979 in Polonia, vive e lavora a Berlino

53. LAI, Firenze
Nata nel 1984 a Hong Kong, vive e lavora a Hong Kong

54. LAI, Maria
1919 – 2013, Italia

55. LANCETA, Teresa
Nata nel 1951 in Spagna, vive e lavora ad Alicante e a Barcellona

56. LATHAM, John
Nato nel 1921in Zambia – morto nel 2006 nel Regno Unito

57. LEE, Mingwei
Nato nel 1964 in Taiwan, vive e lavora a Parigi

58. LEIBOVICI, Franck
Nato nel 1975 in Francia, vive e lavora a Parigi

59. LEWITT, Sam
Nato nel 1981 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

60. LIU, Jianhua
Nato nel 1962 in Cina, vive e lavora a Shanghai

61. LIU, Ye
Nato nel 1964 in Cina, vive e lavora a Pechino

62. MAKHACHEVA, Taus
Nata nel 1983 in Russia, vive e lavora a Makhachkala e a Mosca

63. MALLUH, Maha
Nata nel 1959 Arabia Saudita, vive e lavora a Riyad

64. MARWAN
Nato nel 1934 in Siria – morto nel 2016 in Germania

65. MATSUTANI, Takesada
Nato nel 1937 in Giappone, vive e lavora a Parigi

66. MEDALLA, David
Nato nel 1938 nelle Filippine, vive e lavora a Londra

67. MILLER, Dan
Nato nel 1961 negli Stati Uniti, vive e lavora a Oakland

68. MILLER, Peter
Nato nel 1978 negli Stati Uniti, vive e lavora a Colonia e a Düsseldorf

69. MIRALDA Antoni, RABASCALL Joan, SELZ Dorothée, XIFRA Jaume
Nato nel 1942 in Spagna, vive e lavora a Barcellona; Nato nel 1935 in Spagna, vive e lavora a Parigi
Nata nel 1946 in Francia, vive e lavora a Parigi; Nato nel 1934 in Spagna – morto nel 2014 in Francia

70. MONDRIAN FAN CLUB (David Medalla & Adam Nankervis)
Nato nel 1938 nelle Filippine, vive e lavora a Londra
Nato nel 1965 in Australia, vive e lavora a Londra e a Berlino

71. MURESAN, Ciprian
Nato nel 1977 in Romania, vive e lavora a Cluj

72. NENGUDI, Senga
Nata nel 1943 negli Stati Uniti, vive e lavora a Colorado Springs

73. NETO, Ernesto
Nato nel 1964 in Brasile, vive e lavora a Rio de Janeiro

74. NUÑEZ Katherine & RODRIGUEZ, Issay
Nata nel 1992 nelle Filippine / Nata nel 1991 nelle Filippine, vivono e lavorano a Marikina

75. OHO
Fondato nel 1966, di base a Kranj e Lubiana dal 1971

76. OROZCO, Gabriel
Nato nel 1962 in Messico, vive e lavora a Tokyo

77. PARRENO, Philippe
Nato nel 1964 in Algeria, vive e lavora a Parigi

78. PICH, Sopheap
Nato nel 1971 in Cambogia, vive e lavora a Phnom Penh

79. PLNÝ, Luboš
Nato nel 1961 in Repubblica Ceca, vive e lavora a Praga

80. POGACNIK, Marko
Nato nel 1944 in Slovenia, vive e lavora a Sempas

81. POLSKA, Agnieszka
Nata nel 1985 in Polonia, vive e lavora a Berlino

82. POOTOOGOOK, Kananginak
1951 – 2010, Canada

83. PORTER, Liliana
Nata nel 1941 in Argentina, vive e lavora a New York

84. QUINLAN, Eileen
Nata nel 1972 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

85. RAHMOUN, Younès
Nato nel 1975 Marocco, vive e lavora a Tetouan

86. RAMA, Edi
Nato nel 1964 in Albania, vive e lavora a Tirana

87. RAMÍREZ, Enrique
Nato nel 1979 in Cile, vive e lavora a Parigi e a Santiago

88. RAMÍREZ-FIGUEROA, Naufus
Nato nel 1978 in Guatemala, vive e lavora a Berlino

89. ROSE, Rachel
Nata nel 1986 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

90. SALA, Anri
Nato nel 1974 in Albania, vive e lavora a Berlino

91. SÁNCHEZ, Zilia
Nato nel 1926 a Cuba, vive e lavora a San Juan

92. SAPOUNTZIS, Yorgos
Nato nel 1976 in Grecia, vive e lavora a Berlino

93. SCOTT, Judith
1943 – 2005, Stati Uniti

94. SHARIF, Hassan
1951 – 2016, Emirati Arabi Uniti

95. SHAVER, Nancy
Nata nel 1946 negli Stati Uniti, vive e lavora a Jefferson e a Hudson

96. SHAW, Jeremy
Nato nel 1977 in Canada, vive e lavora a Berlino

97. SHERK, Bonnie Ora
Nato negli Stati Uniti, vive e lavora a New York e a San Francisco

98. SHIMABUKU
Nato nel 1969 in Giappone, vive e lavora a Naha

99. SMITH, Kiki
Nata nel 1954 in Germania, vive e lavora a New York e a Catskill

100. STARK, Frances
Nata nel 1967 negli Stati Uniti, vive e lavora a Los Angeles

101. STILINOVIC, Mladen
Nato nel 1947 in Serbia – morto in Croazia

102. STOLTE, Fiete
Nato nel 1979 in Germania, vive e lavora a Berlino

103. STUART, Michelle
Nata nel 1933 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York

104. SUGA, Kishio
Nato nel 1944 in Giappone, vive e lavora a Ito

105. TANAKA, Koki
Nato nel 1975 in Giappone, vive e lavora a Kyoto

106. TENGER, Hale
Nata nel 1960 in Turchia, vive e lavora a Istanbul

107. THE PLAY
Fondato nel 1967 in Giappone, di base nella regione del Kansai

108. TOULOUB, Achraf
Nato nel 1986 in Marocco, vive e lavora a Parigi

109. TRAN, Thu Van
Nata nel 1979 in Vietnam, vive e lavora a Parigi

110. UPRITCHARD, Francis
Nata nel 1976 in Nuova Zelanda, vive e lavora a Londra

111. VERZUTTI, Erika
Nata nel 1971 in Brasile, vive e lavora a San Paolo

112. VOIGNIER, Marie
Nata nel 1974 in Francia, vive e lavora a Parigi

113. VOROBYEVA Yelena & VOROBYEV Viktor
Nata nel 1959 in Turkmenistan / Nato nel 1959 in Kazakistan, vivono e lavorano a Almaty

114. WAHEED, Hajra
Nata nel 1980 in Canada, vive e lavora a Montreal

115. WALTHER, Franz Erhard
Nato nel 1939 in Germania, vive e lavora a Fulda

116. WATERS, John
Nato nel 1946 negli Stati Uniti, vive e lavora a Baltimora

117. WEST, Franz
1947 – 2012, Austria

118. WYN EVANS, Cerith
Nato nel 1958 nel Regno Unito, vive e lavora a Londra

119. YEESOOKYUNG
Nata nel 1963 in Corea, vive e lavora a Seoul

120. ZHOU, Tao
Nato nel 1976 in Cina, vive e lavora a Guangzhou



martedì 7 febbraio 2017

The Aalto Natives





Il progetto del duo Mellors/Nissinen sta prendendo forma eccovi alcuni dettagli dal sito Frame. 


CS
Artists Nathaniel Mellors (1974, UK) and Erkka Nissinen (1975, Finland) represent Finland at the 57th edition of Venice Biennale with The Aalto Natives.
Commissioned and produced by Frame Contemporary Art Finland, the exhibition is curated by Xander Karskens (1973, Netherlands), artistic director at Cobra Museum of Modern Art in Amstelveen.

Working collaboratively, the artists will transform the Pavilion of Finland – built in 1956 by architect Alvar Aalto – into an immersive, multimedia environment. The installation brings together sculptural elements, animatronics and video, which are synchronised in a dynamic choreography of dialogue and image. The exhibition focuses on various clichés surrounding Finnish history and national identity for The Aalto Natives. Taking cues from archaeology, anthropology and science fiction, short video vignettes at the core of the installation re-imagine Finnish society through the eyes of a pair of outsider figures, represented by talking animatronic puppets who, in dialogue, present a lecture. The animatronic puppets introduce a series of fast-paced video vignettes on Finnish mythology, contemporary Finnish society and their vision for the future of Finland.

Nissinen and Mellors are individually recognised for their absurd, irreverent and hilarious story-driven work; their humorous approach belies a profound understanding of contemporary issues of morality and communication. The artists met in Amsterdam during their Rijksakademie van beeldende kunsten residency from 2007-8, and have been admirers of each other’s work since.

Nissinen and Mellors were selected through an Open Call process issued by Frame Contemporary Art Finland in 2016. The jury was impressed by the inventiveness of the proposal, its subversive humour, and the imaginative way it responded to the complex issue of nationhood and interdependence. “We selected the proposal because the ideas it presented were amongst the most captivating, surprising and artistically diverse. We are confident that it will generate debate and be a highly engaging experience for the audience.”

lunedì 6 febbraio 2017

VIVA ARTE VIVA presentazione



La Biennale di Venezia - 57. Esposizione Internazionale d’Arte

Venezia (Giardini e Arsenale), 13 maggio – 26 novembre 2017
Vernice 10-11-12 maggio


Venezia, 6 febbraio 2017 – Sarà aperta al pubblico da sabato 13 maggio a domenica 26 novembre 2017, ai Giardini e all’Arsenale, la 57. Esposizione Internazionale d’Arte dal titolo VIVA ARTE VIVA, curata daChristine Macel e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. La vernice avrà luogo nei giorni 10, 11 e 12 maggio, la cerimonia di premiazione e di inaugurazione si svolgerà sabato 13 maggio 2017.

La Mostra sarà affiancata da 85 Partecipazioni Nazionali negli storici Padiglioni ai Giardini, all’Arsenale e nel centro storico di Venezia. Sono 4 i paesi presenti per la prima volta: Antigua e Barbuda, Kiribati, Nigeria, Kazakistan (prima volta da solo).

Il Padiglione Italia alle Tese delle Vergini in Arsenale, sostenuto e promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, sarà curato quest’anno da Cecilia Alemani.

Anche per questa edizione si prevedono selezionati Eventi Collaterali, proposti da enti e istituzioni internazionali, che allestiranno le loro mostre e le loro iniziative a Venezia in concomitanza con la 57. Esposizione.

La Mostra Internazionale VIVA ARTE VIVA

La Mostra offre un percorso espositivo che si sviluppa intorno a nove capitoli o famiglie di artisti, con due primi universi nel Padiglione Centrale ai Giardini e sette altri universi che si snodano dall'Arsenale fino al Giardino delle Vergini. 120 sono gli artisti partecipanti, provenienti da 51 paesi; di questi 103 sono presenti per la prima volta nella Mostra Internazionale del curatore.

«La Biennale si deve qualificare come luogo che ha come metodo, e quasi come ragion d'essere, il libero dialogo tra gli artisti e tra questi e il pubblico.»

Con queste parole il Presidente della Biennale Paolo Baratta presenta la Biennale Arte 2017, spiegando che «con la presente edizione si introduce un ulteriore sviluppo; è come se quello che deve sempre essere il metodo principale del nostro lavoro, l'incontro e il dialogo, diventasse il tema stesso della Mostra. Perché questa Biennale è proprio dedicata a celebrare, e quasi a render grazie, all'esistenza stessa dell'arte e degli artisti, che ci offrono con i loro mondi una dilatazione della nostra prospettiva e dello spazio della nostra esistenza.»
«Una Mostra ispirata all'umanesimo, dice Christine Macel. Un umanesimo non focalizzato su un ideale artistico da inseguire, né tanto meno caratterizzato dalla celebrazione dell'uomo come essere capace di dominare su quanto lo circonda; semmai un umanesimo che celebra la capacità dell'uomo, attraverso l'arte, di non essere dominato dalle forze che governano quanto accade nel mondo, forze che se lasciate sole possono grandemente condizionare in senso riduttivo la dimensione umana.»
«È un umanesimo nel quale l'atto artistico è a un tempo atto di resistenza, di liberazione e di generosità

«Un aspetto rilevante della 57. Mostra – dichiara il Presidente - è il fatto che da solo basterebbe a qualificarla al di là di ogni tema o narrazione: dei 120 artisti invitati, ben 103 non hanno mai partecipato prima alla Mostra del nostro curatore. Alcune sono scoperte, molte altre, almeno per la presente edizione, sono riscoperte. È questo un modo concreto di esprimere, con il coraggio delle scelte, la propria fiducia nel mondo dell'arte.»
«Con questa Biennale poi, l'incontro diretto con l'artista assume un ruolo strategico, tanto da costituire uno dei pilastri della Mostra, con un programma che per dimensione e per impegno è senza precedenti. Attorno alla Mostra principale della curatrice, 85 padiglioni dei paesi partecipanti daranno vita ancora una volta a quel pluralismo di voci che è tipico della Biennale di Venezia.»



Christine Macel da parte sua ha dichiarato:
«L'arte di oggi, di fronte ai conflitti e ai sussulti del mondo, testimonia la parte più preziosa dell'umanità, in un momento in cui l'umanesimo è messo in pericolo. Essa è il luogo per eccellenza della riflessione, dell'espressione individuale e della libertà, così come degli interrogativi fondamentali. L'arte è l'ultimo baluardo, un giardino da coltivare al di là delle mode e degli interessi specifici e rappresenta anche un'alternativa all'individualismo e all'indifferenza.»
«Più che mai, il ruolo, la voce e la responsabilità dell'artista appaiono dunque cruciali nell’insieme dei dibattiti contemporanei. È grazie alle individualità che si disegna il mondo di domani, un mondo dai contorni incerti, di cui gli artisti meglio degli altri intuiscono la direzione.»
«VIVA ARTE VIVA è così un'esclamazione, un'espressione della passione per l'arte e per la figura dell'artista. VIVA ARTE VIVA è una Biennale con gli artisti, degli artisti e per gli artisti.»

I nove Trans-padiglioni
Ognuno dei nove capitoli o famiglie di artisti della Mostra “costituisce di per sé un Padiglione o un Trans-padiglione, in senso transnazionale, che riprende la storica suddivisione della Biennale in padiglioni, il cui numero non ha mai cessato di crescere dalla fine degli anni ‘90.»
«Dal "Padiglione degli artisti e dei libri" al "Padiglione del tempo e dellinfinito", questi nove episodi propongono un racconto, spesso discorsivo e talvolta paradossale, con delle deviazioni che riflettono la complessità del mondo, la molteplicità delle posizioni e la varietà delle pratiche. La Mostra si propone così come una esperienza che disegna un movimento di estroversione, dall’io verso l'altro, verso lo spazio comune e le dimensioni meno definibili, aprendo così alla possibilità di un neoumanesimo.»
«VIVA ARTE VIVA vuole al contempo infondere una energia positiva e prospettica, rivolta ai giovani artisti e che al contempo dedica una nuova attenzione agli artisti troppo presto scomparsi o ancora misconosciuti al grande pubblico, malgrado l'importanza della loro opera.»
«Partendo dal "Padiglione degli artisti e dei libri", la Mostra pone come premessa una dialettica che attiene alla società contemporanea, al di là dell'artista stesso, e che interroga tanto l'organizzazione della società quanto i suoi valori.»
«L'arte e gli artisti vengono quindi collocati al centro della Mostra che inizia da un’indagine sulle loro pratiche e il modo di fare arte, tra ozio e azione, tra otium e negotium

Una serie di eventi paralleli animeranno la manifestazione, seguendo «lo stesso postulato, quello di mettere gli artisti al centro della mostra. Il catalogo è quindi dedicato esclusivamente agli artisti, invitati a presentare documenti visivi e testuali incentrati sulle loro pratiche e sul loro stesso universo.»
  




Tavola Aperta
«Al fine di lasciare agli artisti il posto principale, VIVA ARTE VIVA darà loro anche la parola. Tutti i venerdì e sabato di ogni settimana, durante i sei mesi di Esposizione, un artista terrà una Tavola Aperta,incontrando il pubblico durante un pranzo da condividere, al fine di accennare al proprio lavoro e dialogare. Due sono i luoghi dedicati a questi eventi, la parte antistante del Padiglione Centrale dei Giardini e delle Sale d'Armi dell'Arsenale, mentre la trasmissione in streaming sul sito della Biennale consentirà a chiunque di seguirne lo svolgimento.»

Progetto Pratiche d'Artista
«Nei due luoghi, uno spazio è parimenti dedicato al Progetto Pratiche d'Artista, che raccoglie un insieme di brevi video realizzati dagli artisti stessi, per far scoprire il loro universo e il loro modo di lavorare.» A partire dal 7 febbraio e fino all’apertura della Mostra, ogni giorno sarà messo on-line un video sul sito della Biennale, permettendo così di conoscere gli artisti invitati.
«Questi due progetti – spiega Macel - sono aperti a tutti gli artisti della Biennale Arte. Ogni Padiglione nazionale sarà altresì invitato a partecipare alla Tavola Aperta, il mercoledì e il giovedì, ma anche ad arricchire il database dei video sugli artisti.»

La Mia Biblioteca
«Infine, il progetto La Mia Biblioteca, ispirato al saggio di Walter Benjamin pubblicato nel 1931, permette agli artisti di VIVA ARTE VIVA di riunire in una lista le loro letture preferite, offrendo agli stessi una fonte di reciproca conoscenza e d’ispirazione per il pubblico. Il progetto è visibile nella Mostra del Padiglione Centrale, così come nel catalogo. Il Padiglione Stirling nei Giardini ospita la biblioteca costituita dagli artisti e messa a disposizione del pubblico.»

Progetti Speciali e Performance
«Parallelamente alla Mostra del Padiglione Centrale e dell'Arsenale, diversi Progetti Speciali e Performancesono commissionati specialmente per i Giardini, il Giardino delle Vergini e altri luoghi. Un programma di una ventina di performance si svolgerà nei giorni dell’inaugurazione. Esse sono disponibili in streaming sul sito della Biennale, e poi visibili nella Mostra, in una sala multimediale dell'Arsenale espressamente creata.»

(Si veda il testo integrale di Christine Macel allegato)

LE COLLABORAZIONI
È confermata per il secondo anno consecutivo la collaborazione con il Victoria and Albert Museum di Londra per il Padiglione delle Arti Applicate, sito alle Sale d’Armi dell’Arsenale, che sarà a cura di Jorge Pardo, artista e scultore cubano il cui lavoro fonde arte e design.
Si rinnova l’accordo con il Teatro La Fenice per il Progetto Speciale dedicato quest’anno all’opera Cefalo e Procri, con musica di Ernst Krenek e libretto di Rinaldo Küfferle. Rappresentata in prima assoluta alla Biennale Musica del 1934 al Teatro Goldoni, andrà in scena al Teatro Malibran di Venezia dal 29 settembre al 7 ottobre 2017. Il progetto è affidato all’artista francese Philippe Parreno, suggerito dalla curatrice della Biennale Arte 2017 Christine Macel. L’iniziativa prosegue così la collaborazione tra Biennale e Fenice iniziata nel 2013 con Madama Butterfly, le cui scene e costumi furono affidati all’artista giapponese Mariko Mori e la regia di Àlex Rigola, già direttore artistico della Biennale Teatro, e poi nel 2015 con il nuovo allestimento diNorma, affidato per regia, scene e costumi all’artista americana Kara Walker.

BIENNALE SESSIONS, il progetto per le Università
Si rinnova per l’ottavo anno consecutivo, e dopo il successo delle edizioni precedenti, il progetto Biennale Sessions che La Biennale dedica alle istituzioni operanti nella ricerca e nella formazione nel campo dell’architettura, delle arti e nei campi affini, Università e Accademie. L'obiettivo è quello di offrire una facilitazione a visite di tre giorni da loro organizzate per gruppi di almeno 50 tra studenti e docenti, con vitto a prezzo di favore, la possibilità di organizzare seminari in luoghi di mostra offerti gratuitamente, assistenza all'organizzazione del viaggio e soggiorno.

EDUCATIONAL
Anche per il 2017 è prevista l’attività Educational che si rivolge a singoli e gruppi di studenti delle scuole di ogni ordine e grado, delle università e delle accademie d'arte, professionisti, aziende, esperti, appassionati e famiglie. Le iniziative mirano a un coinvolgimento attivo dei partecipanti e si suddividono in Percorsi Guidati e Attività di Laboratorio.

L'OFFERTA EDITORIALE
Il catalogo ufficiale, dal titolo VIVA ARTE VIVA, è composto di due volumi.
Il Volume I è dedicato all’Esposizione Internazionale, ed è a cura di Christine Macel. Il Volume II è dedicato alle Partecipazioni Nazionali, ai Progetti Speciali e agli Eventi Collaterali. La Guida della Mostra è studiata editorialmente per accompagnare il visitatore lungo il percorso espositivo. Il progetto grafico dell’immagine coordinata della Biennale Arte 2017 e il layout dei volumi sono a firma dello Studio deValence, Parigi. La Redazione e l’Edizione dei 3 volumi sono a cura della Biennale di Venezia. (Si veda la scheda allegata)

LA BIENNALE DI VENEZIA 2017: i Festival e Biennale College
Nel tempo di durata della Mostra sono previste le manifestazioni correlate agli altri settori della Biennale: in giugno l’11. Festival Internazionale di Danza Contemporanea (diretto da Marie Chouinard), in luglio e agosto il 45. Festival Internazionale del Teatro (diretto da Antonio Latella), a fine agosto - primi di settembre la 74. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (diretta da Alberto Barbera), in ottobre il 61. Festival Internazionale di Musica Contemporanea (diretto dal compositore Ivan Fedele), nonché le attività di Biennale College previste in tutti questi settori. Molte di queste iniziative si svolgeranno all'Arsenale, all'interno degli spazi stessi dell’Esposizione Internazionale d'Arte.

La 57. Esposizione Internazionale d’Arte è realizzata anche con il sostegno di Swatch, partner della manifestazione.
Sono sponsor JTI (Japan Tobacco International)Vela-Venezia Unica, illycaffè e COIMA. Ringraziamenti aCleary Gottlieb Steen & Hamilton LLP.

Si ringrazia il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, le Istituzioni del territorio che in vario modo sostengono La Biennale, la Città di Venezia, la Regione del Veneto.

Un ringraziamento va ai Donors, importanti nella realizzazione della 57. Esposizione.
In particolare i nostri ringraziamenti vanno a Christine Macel e a tutto il suo team.
Grazie, infine, a tutte le grandi professionalità della Biennale applicate con grande dedizione alla realizzazione e alla gestione della Mostra.

Sito web ufficiale della Biennale Arte 2017: www.labiennale.org
Hashtag ufficiale: #BiennaleArte2017